Connettiti con noi

Settore giovanile

Cagliari, attenzione alla Primavera: chi potrebbe fare il salto di categoria

Emanuele Olla

Pubblicato

su

Il Cagliari monitora attentamente le prestazioni e i giocatori della propria Primavera. Ecco chi potrebbe passare in prima squadra

Il Cagliari è sempre molto attento alla propria formazione Primavera. La squadra di Agostini sta giocando una buona stagione, mettendo in mostra doti di alcuni ragazzi veramente interessanti che hanno colpito anche il mister della prima squadra Leonardo Semplici. Ecco i ragazzi che potrebbero fare il salto di categoria.

GIANLUCA CONTINI – L’attaccante è il fiore all’occhiello del Cagliari Primavera tanto da essersi già meritato qualche convocazione in prima squadra: l’ultima contro la Juventus. Attaccante brevilineo, agile e cinico, Contini in questa stagione ha messo a segno già 10 goal, solo due in meno del capocannoniere Da Graca.

ZITO LUVUMBO – Arrivato in estate tra lo scetticismo generale, l’angolano classe 2002 è stato fermo ai box per un lungo periodo a causa di qualche problema fisico. Tornato a disposizione ed aggregato alla Primavera ha messo in mostra notevoli qualità: grande velocità abbinata ad una buona tecnica palla al piede e capacità di trovare la porta o i compagni in zona goal. Agostini ha parlato bene di lui e presto potrebbe essere il suo momento in prima squadra.

RACHID KOUDA – Il centrocampista arrivato a Gennaio dalla Folgore Caratese ha stregato il Cagliari: la duttilità e la tecnica le sue armi migliori, schierato da mediano, mezz’ala, trequartista e talvolta da prima punta ha fatto ottime cose in tutti i ruoli. Kouda non pecca neanche sul piano fisico, e chissà che Semplici possa concedergli una chance nel calcio dei grandi.

BRUNO CONTI JR – Figlio e nipote d’arte, Bruno Conti (stesso nome del nonno) ricopre la stessa posizione di papà Daniele, che a Cagliari conoscono molto bene. Centrocampista centrale dotato di fisico, tecnica e buona visione di gioco abbina le caratteristiche ereditarie di grinta e corsa. Su di lui le aspettative sono tante e chissà che la prima squadra possa riavere un Conti in mezzo al campo.

Advertisement