Cagliari, è allarme portiere

© foto www.imagephotoagency.it

Allarme portiere per il Cagliari in vista della Sampdoria. Rafael e Crosta continuano a lavorare a parte, mentre Cragno non è ancora al 100%

Continua la maledizione del portiere in casa Cagliari. Ad inizio stagione Rafael è rimasto out per 6 settimane a causa di un problema al polso. Alessio Cragno – titolare designato da inizio stagione dopo l’ottima annata in B col Benevento – ha poi dovuto dar forfait nell’ultima gara di Massimo Rastelli in panchina contro il Genoa. Nella prima di Diego Lopez a Roma contro la Lazio ha dovuto giocare il terzo portiere, Luca Crosta. Il giovane classe 1998 prima di quella gara aveva nel curriculum solo una presenza in Serie A, nell’ultima giornata della stagione precedente contro il Milan, gara vinta dai rossoblù per 2-1 con tanto di rigore parato a Bacca. Ora però nessuno dei tre è al meglio e in vista dell’anticipo di sabato pomeriggio contro la Sampdoria i rossoblù sono in piena emergenza.

RAFAEL E CROSTA – In tutte le altre partite con Lopez, tra i pali ha sempre giocato il brasiliano (fatta eccezione per la Coppa Italia contro il Pordenone). È da ieri però che Rafael si allena a parte per un affaticamento al quadricipite della gamba sinistra. Personalizzato anche per Luca Crosta, neanche convocato per la trasferta di Bologna dopo aver rimediato un trauma distorsivo-contusivo al primo dito della mano sinistra proprio sabato durante la rifinitura ad Asseminello.

CRAGNO – Contro la Sampdoria potrebbe arrivare la prima volta di Cragno con Lopez in panchina. Il tecnico uruguaiano non ha mai messo in discussione le gerarchie: «Quando sarà al 100% il titolare sarà lui», ha sempre dichiarato in conferenza stampa. Il 100% però, dopo l’elongazione al retto femorale destro, sembra ancora essere lontano, visto che il classe 1994 non è stato rischiato nemmeno in Coppa Italia contro il Pordenone. La situazione sembra ancora essere incerta, ma con Rafael out è probabile che gli verrà chiesto di stringere i denti e ritornare in campo a più di un mese di distanza dall’infortunio.

DAGA – L’ultima possibilità per Diego Lopez si chiama Riccardo Daga. Il portiere cagliaritano della Primavera classe 2000 – a causa dei numerosi e già citati problemi dei pari ruolo – è stato spesso aggregato alla prima squadra come secondo e terzo portiere. In caso di utilizzo ed esordio sabato contro la Sampdoria potrebbe infrangere e riscrivere diversi record di età della storia del Cagliari Calcio.

 

Articolo precedente
lopez cagliariCagliari, allenamento in vista della Samp: differenziato per tre
Prossimo articolo
Lopez sfida il “maestro”: «Ho imparato tanto da Giampaolo»