Cagliari, accadde oggi: Zola lascia il calcio con 2 gol alla Juve

cagliari 2003-04 zola reja esposito cellino langella suazo
© foto Ansa

Esattamente 15 anni fa, Magic Box appendeva le scarpette al chiodo e salutava il mondo del pallone con una doppietta al Delle Alpi. L’amarcord di Juve-Cagliari del 2005

Due gol per salutare il calcio. Per chiudere al meglio una carriera stellare. Gianfranco Zola è stato uno di quei calciatori capaci di fare la storia di ogni squadra per cui ha giocato, in Italia come in Inghilterra. Contraddistinguendosi sempre, per classe e correttezza. Un percorso lungo poco più di quattro lustri e conclusosi 15 anni fa, il 29 maggio 2005, con una doppietta a domicilio ai danni della Juventus.

Il Cagliari e i bianconeri si affrontano, al Delle Alpi, in un clima di festa. I rossoblù si sono salvati matematicamente la giornata precedente grazie al pari contro l’Udinese. La Juve ha vinto lo Scudetto, che verrà poi revocato in seguito allo scandalo Calciopoli, già dalla terzultima giornata, e attende di festeggiarlo con i propri tifosi.

SIAMO ANCHE SU INSTAGRAM: SEGUICI!

Il primo tempo è avaro d’occasioni, il ritmo compassato risente del caldo e dell’atmosfera generale. Nedved si fa notare per qualche iniziativa personale ma non trova lo spunto decisivo, mentre tra i rossoblù Gobbi è particolarmente propositivo in fase offensiva. La Juve trova il vantaggio a due minuti dalla fine della frazione: Del Piero raccoglie un passaggio di Ibrahimovic, si infila in area e batte Brunner.

La ripresa si apre con il raddoppio bianconero, che nasce ancora da Ibrahimovic: lo svedese salta Bega e conclude in porta, Brunner para e, sulla respinta, Trezeguet non lascia scampo. All’11’ Zola, inizialmente in panchina, rileva Brambilla, anche lui in procinto di ritiro. Dopo un minuto, la Juve trova il terzo gol con una grande iniziativa di Appiah, che si infila in area e perfora Brunner con un missile all’incrocio. Il Cagliari accorcia subito le distanze con Magic Box, lesto a ribattere in rete una respinta di Chimenti. Alla mezz’ora Trezeguet sigla la doppietta con un colpo di testa. Chiude la gara ancora Zola, a tre minuti dalla fine, in maniera spettacolare: insacca all’angolino con un gran tiro di collo al volo e saluta il calcio giocato con un gol dei suoi.

TABELLINO: JUVENTUS-CAGLIARI 4-2

JUVENTUS: Chimenti; Pessotto, Thuram, Cannavaro (52′ Camoranesi), Zambrotta; Appiah, Emerson (22′ Birindelli), Nedved; Del Piero, Ibrahimovic (56′ Mutu), Trezeguet. A DISPOSIZIONE: Buffon, Bonnefua, Tacchinardi, Blasi, Kapo. ALLENATORE: Fabio Capello.

CAGLIARI: Brunner; Pisano, Loria, Bega, Sabato (87′ Vignati); Agostini, Albino, Brambilla (56′ Zola), Gobbi; Pani (71′ Budel), Bianchi. A DISPOSIZIONE: Tomasig, Abejon, Langella, Cocco. ALLENATORE: Daniele Arrigoni.

ARBITRO: Luca Banti di Livorno.

RETI: 43′ Del Piero, 51’ e 74’ Trezeguet, 60’ Appiah, 61′ e 87′ Zola.