Cagliari, accadde oggi: i rossoblù travolgono il Brescia per 6-0

Cagliari Brescia
© foto CagliariNews24.com

Quattro anni fa il Cagliari annientava le Rondinelle grazie a Joao Pedro (tripletta), Capuano, Giannetti e Sau. L’amarcord di Cagliari-Brescia del 2016

2015/16, stagione da ricordare. La retrocessione dell’anno passato è scottante, ma il colpo di spugna è immediato. Il purgatorio, per il Cagliari, dura un battito di ciglia. Si torna subito in Serie A, e con quante gemme. La più preziosa? Probabilmente Cagliari-Brescia 6-0, 16 aprile 2016. Partita dal sapore speciale, che va oltre il risultato. All’andata i rossoblù sono crollati 4-0 al Rigamonti. È un sabato indigesto, e non solo per il risultato. A metà primo tempo Coly sbrana tibia e perone di capitan Dessena, facendo terminare anzitempo la sua stagione.

Intanto, il Cagliari si è conquistato una posizione agiata. La promozione non è mai stata messa in discussione. I punti di vantaggio sul Bari, terzo in classifica, sono 11. I risultati degli ultimi due mesi, però, non sono stati all’altezza del valore della rosa: cinque sconfitte in otto partite sono troppe. Vincere oggi è imperativo, e il Sant’Elia è un catino infuocato.

L’arbitro Aureliano da Bologna fischia l’inizio. Neanche 4 giri di lancetta ed è già vantaggio rossoblù. Capuano svetta su punizione di Farias e festeggia al meglio il ritorno in campo dopo 5 mesi, trascorsi ai box per infortunio. Il Cagliari è voglioso e non toglie il piede dall’acceleratore. Un’azione rocambolesca, con errori sotto porta di Giannetti e Deiola, è il preambolo del raddoppio. Camilleri stende Murru appena dentro l’area, è rigore. Joao Pedro spiazza Minelli ed è 2-0 al 24’. Altri nove minuti e il brasiliano si ripete di testa su assist di Deiola.

Nella ripresa l’armonia non cambia. Due minuti e JP10 trafigge l’estremo difensore delle Rondinelle col piatto destro, portandosi a casa il pallone. Al 57’ il Brescia resta in 10: il tempiese Antonio Caracciolo prende due gialli in 4 minuti. La manita arriva al minuto 63 e porta la firma di Giannetti, che non perdona Minelli nell’uno contro uno. Lo stesso numero 32 isolano, allo scadere, regala la gioia del gol a Marco Sau, che appoggia in rete a porta sguarnita.

Cagliari-Brescia 6-0: il tabellino della gara

CAGLIARI (4-3-1-2): Storari; Pisacane, Capuano, Ceppitelli (14′ st Salamon), Murru; Munari (19′ st Tello), Fossati, Deiola; Joao Pedro; Giannetti, Farias (1′ st Sau). A disposizione: Rafael, Balzano, Barreca, Krajnc, Cinelli, Cerri. Allenatore: Rastelli.

BRESCIA (4-2-3-1): Minelli; Camilleri (25′ pt Marsura), Lancini, Ant. Caracciolo, Coly; Mazzitelli, Salifu; Kupisz, Morosini (13′ st Castellini), Embalo; And. Caracciolo (11′ st Abate). A disposizione: Arcari, Venuti, Calabresi, Martinelli, Dall’Oglio, Rosso. Allenatore: Boscaglia.

Marcatori: 4′ pt Capuano, 24′ pt Joao Pedro (Rig), 33′ pt Joao Pedro, 2′ st Joao Pedro, 18′ st Giannetti, 42′ st Sau.

NOTE: Ammoniti Farias, Embalo, Joao Pedro, Lancini, espulso Ant. Caracciolo (doppia ammonizione).

Arbitro: Aureliano di Bologna.

Gli highlights della sfida