Cagliari, accadde oggi: 3-0 alla Salernitana e sorpasso al Crotone

rastelli cagliari
© foto www.imagephotoagency.it

Esattamente 4 anni fa i rossoblù stendevano i campani a domicilio e conquistavano la prima piazza, festeggiando la promozione coi propri tifosi. L’amarcord di Cagliari-Salernitana del 2016

Una goleada per gioire con il popolo sardo. Con il primo posto quasi in tasca, a 90 minuti dal termine della stagione. 13 Maggio 2016. Il Cagliari batte la Salernitana per 3-0 e si fa cullare dall’abbraccio del Sant’Elia. Una vittoria importante. Ancor più se si pensa ai fattacci dell’andata, quando Tello rischiò il linciaggio a causa di un’esultanza innocente. Ma, adesso, poco importa. Tre reti e tutti in centro a brindare, come da tradizione, ai piedi di Carlo Felice.

I rossoblù hanno raggiunto la promozione aritmetica la settimana precedente, rifilando 3 reti a domicilio al Bari. L’obiettivo è diventato il primo posto, mai raggiunto nella storia del club. Il Crotone dista solo 2 lunghezze e oggi è ospite del Trapani. Dall’altro lato, una Salernitana invischiata pericolosamente in zona retrocessione.

Il primo tempo è avaro di occasioni. La prima opportunità è per il Cagliari, ma Colombo chiude Farias sul più bello. Replica Donnarumma, che perde l’attimo per la conclusione nel tentativo di scartare Storari. I rossoblù si ripropongono in avanti con Joao Pedro, che gira sul fondo su palla di Murru. Intanto, da Trapani arrivano notizie positive: il Crotone è sotto 1-0.

SIAMO ANCHE SU INSTAGRAM: SEGUICI!

Il Cagliari affronta la seconda frazione con un piglio più deciso, e dopo 12 minuti passa in vantaggio. Su un corner di Farias, Salamon, dopo aver colpito l’incrocio dei pali, insacca sotto al sette di collo pieno. La Salernitana prova a reagire, i rossoblù reggono e alla mezz’ora, su contropiede, trovano il raddoppio con Giannetti, su assist di Joao Pedro. Al 79’ Bernardini viene espulso per un’entrata killer ai danni di Fossati. Un minuto dopo Sau chiude la pratica con un gol da cineteca: tunnel col primo controllo ai danni di Colombo e destro chirurgico all’angolino. Il punteggio a Trapani è identico: il Cagliari ha sorpassato il Crotone. La festa finale è suggellata dal ritorno in campo di Dessena, a 5 mesi e mezzo di distanza dalla rottura di tibia e perone.

TABELLINO: CAGLIARI-SALERNITANA 3-0

CAGLIARI (4-3-1-2): Storari; Pisacane, Salamon, Capuano, Murru (21′ st Barreca); Deiola, Di Gennaro (46′ st Dessena), Fossati; Joao Pedro; Giannetti, Farias (17′ st Sau). PANCHINA: Colombo, Balzano, Krajnc, Cinelli, Tello, Cerri. ALLENATORE: Massimo Rastelli.

SALERNITANA (4-3-3): Terracciano; Colombo, Bernardini, Empereur, Rossi (29′ st Oikonomidis); Moro, Pestrin, Zito (46′ st Franco); Donnarumma, Coda, Nalini (39′ st tuia). PANCHINA: Strakosha, Pollace, Trevisan, Bus, Odjer, Martiniello. ALLENATORE: Leonardo Menichini.

MARCATORI: 12′ st Salamon, 30′ st Giannetti, 35′ st Sau.

NOTE: espulso Bernaridni; ammoniti Zito, Nalini, Murru, Pestrin, Moro, Pisacane, Rossi.

ARBITRO: Juan Luca Sacchi di Macerata.