Borriello: «Ho scelto Cagliari perché è un ambiente stupendo. Punto davvero a tornare in nazionale»

© foto www.imagephotoagency.it

Marco Borriello è il principale protagonista di questo inizio di stagione del Cagliari. Sei gol in tre partite, considerando anche il poker in Coppa Italia alla Spal con cui si è presentato al Sant’Elia. Una partenza da sogno per l’attaccante campano che ha risposto sul campo ai tifosi più scettici.

«Ho scelto Cagliari perché è un ambiente stupendo e pulito», ha dichiarato Borriello nella lunga intervista concessa a Libero, «Con Giulini c’è stata una stretta di mano, scambio di sguardi e poche parole: “Scommetto su di te”. Qui ho ritrovato Capozucca, il mio ds al Genoa. Di Gennaro, cresciuto con me al Milan. Uomini come Storari e Padoin, colonne della Serie A. La scommessa con Vieri? Spero di vincere e per me vale tutto, perché segnare dieci gol fuori da un top club è già un’impresa. La nazionale? Sto lottando davvero per questo. Io biologicamente non ho 34 anni, sono un ragazzino. La nutrizione mi ha cambato la vita. Sto meglio. Peso sette chili in meno che a Roma».