Beretta e Colombatto a “Gioco-Tifo”: «Difendiamo i valori dello sport»

© foto www.imagephotoagency.it

Testimonial di “Gioco-Tifo”, iniziativa collegata a “IO Tifo Positivo – Nel segno di Candido”, il Responsabile del Settore giovanile del Cagliari Mario Beretta e il centrocampista Santiago Colombatto hanno parlato questa mattina di fronte a centoventi alunni delle scuole di Cagliari “Randaccio – Tuveri” e  “Alfieri – Conservatorio”.

 

L’evento, realizzato con la collaborazione del Cagliari Calcio e del Coni CR Sardegna, è stato organizzato dalla Comunità la Collina e dalla Fondazione “Carlo Enrico Giulini”.

 

Colombatto e Beretta, le cui parole sono state riportate dal sito ufficiale del Cagliari, hanno promosso i valori dello sport, chiudendo le porte alla violenza. «Il calcio è uno sport troppo bello per essere rovinato dalla violenza – ha dichiarato il regista argentino –. Il tifo deve sempre essere a favore della propria squadra, non contro gli avversari». Dello stesso avviso anche il Responsabile del Settore giovanile rossoblù, che lancia un assist alla promozione di “IO Tifo Positivo”, il cui logo sarà applicato sulle maglie delle squadre del settore giovanile: «Non basta essere bravi giocatori, i nostri ragazzi devono comportasi sempre in maniera corretta, nel rispetto delle regole e del prossimo. Dopo la Primavera, coinvolgiamo da qui sino a fine stagione tutte le nostre giovanili. Dimostriamo così quanto il Cagliari tenga a questo progetto e abbiamo sposato appieno i suoi valori».

Articolo precedente
Lanciano, arriva la penalizzazione di 5 punti
Prossimo articolo
Rossoblù subito in campo in vista di Cagliari-Lanciano