Bari, Paparesta: «Quella contro il Cagliari è la sfida più affascinante del campionato»

© foto www.imagephotoagency.it

Partirà col botto la quarantesima giornata del campionato di Serie B, che si apre venerdì sera con l’anticipo al San Nicola fra Bari e Cagliari. Da una parte i Galletti impegnati a sgomitare per il terzo posto, dall’altra i rossoblù che cercano ancora il punticino necessario alla matematica promozione diretta.
In Puglia sale l’attesa per la sfida, con i biglietti per lo stadio che si vendono ad alto regime e il profumo di grande sfida che si respira nel capoluogo.

 

Anche Gianluca Paparesta, ex arbitro e oggi massimo dirigente del Bari, ha sottolineato l’importanza dell’incontro per i risvolti di classifica ma anche per il blasone. In giorni che vedono continui sviluppi sul possibile ingresso in società del magnate malese Ahmad Noordin, Paparesta ha parlato ai microfoni di Controradio. Queste le sue parole riportate da La Gazzetta del Mezzogiorno«Sono assolutamente sereno sull’esito della negoziazione con Ahmad Noordin: la mia concentrazione totale è sul match di venerdì con il Cagliari. Spero proprio che sia un anticipo di serie A. Con l’ingresso del nuovo socio, potremo programmare il futuro con ambizione ed ulteriore serenità L’obiettivo primario è raggiungere la serie A nel minor tempo possibile. Una volta nella massima categoria proveremo gradualmente ad accontentare una piazza esigente e vogliosa di grandi traguardi. Avevo consigliato a Noordin prudenza nella conferenza in cui si è presentato, ma lui ha parlato di obiettivi importanti perché ne è convinto. Perciò, bisognerà impegnarci per mantenere le promesse e compiere altri salti di qualità nei prossimi cinque anni. Ora, però, non corriamo troppo. Ricordiamoci che buona parte della nostra stagione passa dalle prossime tre gare. Per seguito e tradizioni, ritengo che la sfida con il Cagliari sia forse la più suggestiva del campionato. Mi auguro che la nostra gente ci spinga al massimo per compiere un’impresa e spero di vedere il San Nicola animato da una splendida cornice di pubblico».

Articolo precedente
Cagliari, partita in famiglia in vista del Bari
Prossimo articolo
frosinoneBarreca, Krajnc, Fossati e Cinelli: “desaparecidos” del Cagliari