Bari-Cagliari, i numeri della sfida del San Nicola

© foto www.imagephotoagency.it

La 40^ giornata del campionato di Serie B si apre con il big match del San Nicola tra Bari Cagliari. I rossoblu cercano l’ultimo punto per fare compagnia al Crotone e centrare l’immediato ritorno in Serie A, i galletti vanno a caccia di una vittoria che consenta alla squadra di Camplone di scavalcare le concorrenti e riacciuffare il terzo posto che garantirebbe un vantaggio significativo in vista dei playoff

 

PRECEDENTI – In casa Cagliari la sfida con il Bari rievoca dolcissimi ricordi: fu infatti la sfida contro i pugliesi disputata il 12 aprile 1970 all’Amsicora a consegnare ai rossoblu di Manlio Scopigno e Gigi Riva il primo e finora unico scudetto della storia del club grazie alla vittoria per 2-0 firmata Gori Rombo di Tuono. In quella stagione, il match dell’andata disputato in casa biancorossa finì invece a reti bianche. Quanto alle sole sfide disputate in terra pugliese, sono 20 i precedenti totali, di cui 11 in Serie B e 9 in Serie A: il bilancio è in netto favore dei padroni di casa, con 6 vittorie, 11 pareggi, e 3 vittorie rossoblu, 17 reti segnate contro le 10 realizzate dagli ospiti. La prima sfida disputata tra le due squadre risale alla terz’ultima giornata del campionato cadetto 1955/56 e vide la vittoria del Cagliari per 2-1. L’ultima vittoria rossoblu a Bari è invece molto più recente e risale alla stagione 2009/10, 0-1 firmato Nené in uno dei primi match del campionato di Serie A disputatosi alle 12:30. Tra le sconfitte rimediate dal Cagliari, la più pesante è quella che risale alla stagione 1990/91, quando i rossoblu erano alla prima stagione di Serie A dopo il doppio salto di categoria targato Claudio Ranieri: allora finì 4-1, con i rossoblu in vantaggio in apertura grazie al gol di Fonseca, ribaltato però dall’immediato pareggio di Terracenere e dalle reti nella ripresa di Joao PauloMaiellaro Soda. Il risultato in assoluto più frequente è tuttavia lo 0-0, apparso in 7 occasioni, ben 4 volte negli ultimi 5 confronti. Il Bari non segna in casa contro il Cagliari da ben 518′: l’ultima rete risale al 22′ della sfida del 2 aprile 2000 in Serie A finita 1-0 grazie alla rete di Daniel Andersson su rigore. Il centrocampista svedese ha firmato le ultime due reti biancorosse contro il Cagliari, andando a segno – sempre su rigore – anche nell’1-1 del 1998/99. L’ultimo gol su azione del Bari risale invece a oltre 20 anni fa e porta la firma di Guerrero all’83’ della sfida finita 3-0 il 22 ottobre 1995, in Serie A. Da allora sono passati 637′. 

 

BARI – La squadra di Camplone occupa attualmente il quinto posto in classifica con 65 punti al pari del Pescara, frutto di 18 vittorie, 11 pareggi e 10 sconfitte. L’arrivo del tecnico ex Perugia non è servito a dare il cambio di marcia ai galletti, che sotto la guida di Davide Nicola avevano chiuso il girone d’andata al terzo posto con 35 punti. Il San Nicola è il fortino dei pugliesi, che tra le mura amiche hanno conquistato 11 vittorie e 6 pareggi a fronte di appena 2 sconfitte ( 1-2 contro il Brescia alla 20^ giornata e 2-3 contro il Crotone alla 25^), con 34 reti segnate e 15 subìte. Maniero e compagni sono in serie positiva da 9 giornate, con 21 punti conquistati frutto di 6 vittorie e 3 pareggi. L’ultima sconfitta risale al 5 marzo scorso, il 2-0 rimediato a Chiavari dall’Entella

 

CAGLIARI – Diverso il cammino del Cagliari, che nelle ultime 10 partite ha rimediato un bottino di 3 vittorie, 4 pareggi e 3 sconfitte. Nelle ultime 3 partite sono arrivati altrettanti pareggi contro ComoLancianoLivorno, tutte formazioni che occupano le ultime posizioni della classifica. Nonostante le difficoltà, il Cagliari targato Massimo Rastelli sta comunque scrivendo la storia rossoblu, con 22 partite vinte in totale, 14 in casa e 8 in trasferta. Numeri importanti che portano i rossoblu a un passo dal primato assoluto di vittorie in un singolo campionato – 23 nella stagione di Serie B 2003/04 – mentre è già stato eguagliato il record assoluto di vittorie esterne appartenente ancora all’ultimo campionato di Serie B disputato. In caso di vittoria contro il Bari, i rossoblu centrerebbero dunque il primato di vittorie esterne, mentre sabato prossimo contro la Salernitana potrebbero eguagliare il record di successi interni. A 3 giornate dalla fine del campionato, 1 solo punto separa il Cagliari dal ritorno in Serie A: sarebbe soltanto la seconda volta nella storia che i rossoblu riescono a centrare il ritorno nella massima serie dopo appena una sola stagione. L’unico precedente è quello del Cagliari guidato da Giampiero Ventura nella stagione 1997/98. 

 

TECNICI – Quarto confronto tecnico ufficiale tra Andrea Camplone e Massimo Rastelli, con l’allenatore del Bari finora imbattuto nei 3 precedenti con una vittoria – 2-1 esterno del Perugia sull’Avellino nella scorsa stagione – e 2 pareggi. Nessun precedente invece per Camplone contro il Cagliari, mentre per Rastelli si tratta del 7° incrocio con il Bari: nei 6 precedenti il bilancio è a favore del tecnico rossoblu con 4 vittorie (3 su 3 in casa) e 2 sconfitte, entrambe rimediate al San Nicola.

 

 

Articolo precedente
Nazionale Under 16, il rossoblù Biancu convocato per due amichevoli
Prossimo articolo
Bari-Cagliari, è caccia al biglietto: si va verso il record stagionale