Barella, settimo sardo e ventesimo rossoblù in Nazionale

barella cagliari
© foto www.cagliarinews24.com

Nicolò Barella è stato convocato in Nazionale dal ct Giampiero Ventura. Sarà il settimo sardo e il ventesimpo giocatore del Cagliari a vestire la maglia azzurra. È il più giovane dai tempi di Riva

L’inizio di stagione sorprendente di Nicolò Barella e gli infortuni dei centrocampisti italiani. Un’accoppiata che ha convinto il ct Giampiero Ventura a convocare il giovane classe 1997 del Cagliari in Nazionale. Una chiamata da record, perché era dai tempi di Gigi Riva che non veniva convocato nella selezione maggiore azzurra un ventenne rossoblù. Rombo di Tuono esordì il 27 giugno 1965 in amichevole a Budapest contro l’Ungheria, a 20 anni 7 mesi e 15 giorni. Se Barella dovesse giocare venerdì a Torino contro la Macedonia ne avrà invece 20, con 7 mesi e 29 giorni. Ad un passo dalla leggenda, che batterebbe per quanto riguarda l’esordio in gare ufficiali, visto che Riva giocò la sua prima solo il 1 novembre 1967 a 22 anni, segnando una tripletta contro Cipro a Cosenza.

SARDI – Dopo Cuccureddu, Matteoli, Zola, Cossu, Sirigu e Sau. Nicolò Barella è il settimo sardo a vestire la maglia della Nazionale. Il primo fu l’algherese Antonello Cuccureddu, che esordì il 26 ottobre 1975 a Varsavia contro la Polonia. Il difensore però militava nella Juventus e non vestì mai la maglia del Cagliari. La vestì Gianfranco Matteoli, ma il centrocampista fu convocato solo nel 1986 e ’87, quando giocava nell’Inter. Stesso discorso per Gianfranco Zola, chiamato dal ’91 al ’97 durante gli anni di Parma, Napoli e Chelsea, mentre a Cagliari tornò solo tra il 2003 e il 2005 per finire la carriera. Per vedere un sardo del Cagliari in Nazionale si è dovuto aspettare al 2010 per Andrea Cossu, che andò ad un passo dal giocare il Mondiale di Sudafrica 2010. Il secondo è stato Marco Sau, che giocò la sua unica partita in azzurro nel 2013. L’altro sardo, che come Cuccureddu non ha mai giocato nel Cagliari, è il portiere del Torino Salvatore Sirigu. Ora sarà il turno di Barella.

CAGLIARI – Cossu e Sau sono solo due dei diciannove giocatori che dal 1965 a oggi sono stati chiamati in Nazionale. Il primo fu ovviamente Gigi Riva. Nello stesso periodo furono chiamati anche Francesco Rizzo, Pierluigi Cera, Roberto Boninsegna, Sergio Gori, Comunardo Niccolai, Enrico Albertosi, Angelo Domenghini. Nel Mondiale di Messico ’70 ci furono per sei giocatori del Cagliari nell’Italia, che arrivò a giocare la finale contro il Brasile di Pelè. Vinse il campionato del Mondo, pur senza giocare, Franco Selvaggi nel 1982. Dal 2000 in poi i vari ct chiamarono Mauro Esposito, Antonio Langella, Davide Biondini, Andrea Lazzari e Federico Marchetti (che giocò al posto di Buffon nel Mondiale di Sudafrica 2010). Tra i più recenti, ci sono anche Davide Astori, Luca Rossettini e Michael Agazzi. Barella sarà il ventesimo.

Articolo precedente
il bar di zio franco“Il bar di Zio Franco”, terza puntata – VIDEO
Prossimo articolo
ragatzu olbia cagliariOlbia ancora nel segno di Ragatzu