Atalanta-Cagliari, due anni dopo è tutta un’altra storia

atalanta-cagliari
© foto www.cagliarinews24.com

Nel febbraio 2015 il successo allo scadere dei bergamaschi spinse il Cagliari verso la Serie B. Ad esattamente due anni di distanza le due squadre si ritroveranno sul terreno di gioco dell’Atleti Azzurri d’Italia in situazioni completamente diverse

Domenica pomeriggio il Cagliari tornerà, a distanza di poco più di due anni esatti, sul terreno di gioco dell’Atleti Azzurri di Bergamo. L’ultima volta finì 2-1 per l’Atalanta, capace di portarsi in vantaggio e strappare il bottino pieno grazie ad un gol in rovesciata dell’ex Pinilla al 94’. Una rete in uno scontro salvezza che mandò l’Atalanta un po’ più verso l’obiettivo stagionale e fece rientrare appieno il Cagliari nella zona calda, proprio nel momento in cui i rossoblù sembravano aver ritrovato la giusta rotta. Quello dell’Atleti Azzurri d’Italia fu solo uno dei tanti punti persi per strada dalla formazione isolana, che a fine stagione retrocesse in Serie B ad appena tre punti proprio dagli orobici, che chiusero al diciassettesimo posto. Domenica al fischio d’inizio di Gavillucci saranno passati appena 2 anni (e quattro giorni) da quel primo febbraio 2015, ma sono tanti i cambiamenti che hanno investito i due club, che arrivano all’appuntamento in tutt’altra situazione.

ATALANTA-CAGLIARI, DUE ANNI DOPO – Oggi l’Atalanta è una solida realtà che è riuscita a sfruttare il potenziale del suo rinomato settore giovanile e con Gasperini la squadra nerazzurra non solo ha messo in tasca la salvezza, ma punta l’Europa League. Il Cagliari, dopo la scottante retrocessione al primo anno dell’era Giulini, ha condotto un campionato da protagonista in Serie B ed è tornato in massima serie con idee, struttura societaria e squadra solide e pronte per affrontare il massimo campionato. Due squadre che stanno facendo bene e sono in piena linea con gli obiettivi stagionali: l’Atalanta sembra essere riuscita a sfruttare al meglio tutte le proprie potenzialità e rappresenta la vera sorpresa di stagione, il Cagliari naviga in acque tranquille – nonostante i tanti infortuni che hanno colpito la rosa nel corso della stagione – ed è l’unica neo promossa che può considerarsi ad un passo dalla salvezza. Il club rossoblù, per ovvi motivi, ha saltato il classico step di ambientamento delle neo promosse e si è affermato come compagine di media classifica. Se l’ultimo scontro a Bergamo rappresentava un vero e proprio scontro salvezza, a due anni e quattro giorni di distanza Atalanta-Cagliari sarà tutta un’altra storia.