Astori-Napoli: questione di ore e di spiccioli, ma con un primato..

© foto www.imagephotoagency.it

Il trasferimento di Davide Astori al Napoli è ormai questione di ore e, soprattutto, di spiccioli. L’accordo di massima per il passaggio del difensore del Cagliari alla corte di Benitez è ormai già stato raggiunto, i due club sono ancora al lavoro per limare gli ultimi dettagli della trattativa. Come riportato stamani, infatti, tra domanda e offerta ballano ancora 3 milioni di euro: il Napoli ha messo sul piatto 12 milioni, mentre il Cagliari ne chiede 15; possibile un accordo a metà strada per 13 milioni di euro.

Qualunque sia alla fine la somma che il club partenopeo sborserà per portare sotto il Vesuvio il difensore rossoblù, Astori conquisterà un piccolo primato: secondo quanto riporta l’edizione odierna del Corriere dello Sport, infatti, il centrale bergamasco diventerà il difensore più pagato della rosa. Scorrendo infatti l’elenco dei difensori in organico acquistati negli anni si nota che i difensori più cari sono stati sinora Maggio, Zuniga e l’ultimo arrivato Albiol, tutti costati otto milioni di euro; Armero quattro milioni, Fernandez e Gamberini, peraltro in procinto di lasciare gli azzurri, poco oltre i due, Uvini un milione, mentre Cannavaro arrivò a parametro zero.

Un’ulteriore conferma dunque delle qualità di Astori, uno dei migliori centali difensivi dell’intero panorama nazionale, ma anche una notevole responsabilità per il giocatore, che dovrà confermarsi in una piazza importante e esigente come quella napoletana. 

Articolo precedente
Diego Lopez: «Astori via? In tal caso ne riparleremo»
Prossimo articolo
Tim Cup: Atalanta già in forma campionato, netta vittoria sul Bari