Assemblea di Lega, Udinese protagonista: il retroscena tra Pozzo e Del Pino

© foto www.imagephotoagency.it

La Gazzetta dello Sport svela un retroscena accaduto ieri durante la concitata assemblea di Lega Serie A con protagonista l’Udinese

La Gazzetta dello Sport svela un retroscena accaduto ieri durante l’Assemblea di Lega con protagonista l’Udinese. Il vice presidente Stefano Campoccia aveva votato con i colleghi delle altre società sulla data per la ripresa della stagione salvo poi osservare le vicende dell’azionista di maggioranza Gianpaolo Pozzo.

In Lega arriva una lettera in carta intestata bianconera diretta all’assemblea (al presidente Dal Pino ma non solo: tra i destinatari anche i rappresentanti delle altre istituzioni sportive e politiche, il Ministro Spadafora su tutti). Nella mail Pozzo sintetizza le circostanze dell’emergenza sanitaria, e chiede al governo una disposizione con cui, in caso di ripartenza, sollevi club e medici sociali da ogni eventuale responsabilità successiva.

L’azione non concordata di un singolo ha mandato su tutte le furie il Presidente di Lega Dal Pino. Il numero uno della Lega ha così chiesto a Campoccia di dimettersi dall’incarico di consigliere di Lega e lasciare l’aula. Il vice presidente dell’Udinese conosceva le intenzioni del patron, ma ha riferito della speranza di aver convinto Pozzo a rinunciare all’invio della lettera.