Ascoli-Cagliari sfida di ex: sono 5 tra campo, panchina e scrivania

© foto www.imagephotoagency.it

La sfida in programma questo pomeriggio al Del Duca tra Ascoli Cagliari sarà anche una sfida tra ex dal passato con la casacca opposta: 3 in casa bianconera, 2 in quella rossoblu. Partendo dal campo, tra le fila dei marchigiani troviamo i difensori Michele Canini e Dario Del Fabro: il centrale classe 1985 ha vestito per ben 7 anni – dal 2005 al 2012 – la maglia del Cagliari, con cui ha collezionato 176 presenze e 2 reti in campionato, tutte in Serie A. L’algherese classe 1994 è invece cresciuto nel settore giovanile rossoblu, e con il Cagliari ha fatto il suo esordio in Serie A nella stagione 2012/13 contro la Juventus nel match disputato a Parma in pieno caos Is Arenas. Arrivato in questa stagione in prestito proprio dai rossoblu, Del Fabro ha fatto il suo esordio con l’Ascoli in campionato nella sfida d’andata del 23 novembre 2015 al Sant’Elia subentrando nella ripresa allo stesso Canini. Due volti noti ai tifosi rossoblu approdati nelle Marche grazie a Francesco Marroccu, attuale direttore sportivo dei bianconeri che ha ricoperto lo stesso ruolo negli ultimi anni della gestione Cellino e nella passata stagione con il club di Tommaso Giulini. Tra i rossoblu, invece, Marco Fossati ha indossato la maglia dell’Ascoli nella stagione 2012/13, collezionando 34 presenze e reti. Un passato in bianconero anche per il vice di Rastelli, Dario Rossi, che ha vestito la maglia dell’Ascoli da calciatore tra il 1995 e il 1997, disputando 28 gare nel campionato di Serie C1. 

 

Tra le due squadre non mancano poi i doppi ex più o meno illustri. In anni recenti, si ricordano il passaggio di Marco Giampaolo dalla panchina dell’Ascoli a quella del Cagliari  nel 2006: l’attuale tecnico dell’Empoli portò con sé nell’avventura rossoblu il difensore Cristiano Del Grosso – 39 presenze in Serie A tra il 2006 e il 2008 – e soprattutto il centrocampista di Sorso Michele Fini. Arrivato nell’estate 2007, fu uno dei protagonisti di quel Cagliari con 66 presenze e 6 reti in due stagioni, e proprio in settimana ha parlato con la nostra redazione in vista della sfida tra le sue ex squadre. Tra i doppi ex della panchina, oltre a Colomba Tesser, troviamo anche due tecnici che hanno percorso un lungo pezzo di storia del calcio italiano come Nedo Sonetti e soprattutto Carlo Mazzone, che a fine carriera ha scelto proprio Ascoli come sua dimora. Il tecnico romano sedeva sulla panchina bianconera in quel 15 maggio 1983 quando la vittoria per 2-0 dei suoi nello scontro diretto decretò la retrocessione del Cagliari in Serie B, mentre con i rossoblu centrò la storica promozione in Coppa Uefa nel 1992/93 e arrivò a un passo dalla salvezza nel 1997 sfumata nello spareggio di Napoli contro il Piacenza. Tornando al campo, si ricordano Antonio Aloisi, ascolano doc e bandiera dell’Ascoli dal 1986 al 1992 che ha vestito la maglia del Cagliari nel 1993/94 mettendo insieme 8 presenze in campionato e 4 in Coppa Uefa, e Gianni Roccotelli, 28 presenze e 2 reti in rossoblu nel 1976/77 prima del passaggio all’Ascoli dove rimase fino al 1979 mettendo insieme 46 presenze e 5 reti. 

 

 

Articolo precedente
Ascoli-Cagliari, i numeri della sfida del Del Duca
Prossimo articolo
FORMAZIONI UFFICIALI – Ascoli-Cagliari, in attacco la spunta Giannetti