Connettiti con noi

Hanno Detto

Antonioni: «Contemporaneità delle partite? Vi dico la mia»

Pubblicato

su

Le parole dell’ex Viola Antognoni in merito alla decisione di trasmettere in contemporanea le ultime partite di campionato

Giancarlo Antognoni ha parlato ai giornalisti in occasione della presentazione del libro su Concetto Lo Bello a Coverciano. Le sue parole:

VAR – «Oggi il rapporto arbitro-giocatore è un po’ diverso, prima era più amichevole e c’era maggiore colloquio fra tutti noi in campo. Adesso l’arbitro è condizionato dall’ambiente, dal VAR…».

FIORENTINA – «La Fiorentina ha il destino nei suoi piedi, anche se l’aspettano due partite difficili. Prima a Genova con la Sampdoria, poi in casa contro una Juve che non ti regala mai nulla anche se ormai non ha obiettivi».

TONALI – «Per me somiglia a Tardelli, centrocampista che faceva anche gol. Ricorda sicuramente anche De Rossi e Albertini, ma non è il classico regista. Tonali può fare pure il centrocampista che si inserisce. È uno dei punti di forza di questo Milan, un elemento determinante insieme a Rafael Leao in una squadra che vede comunque nel collettivo il suo principale punto di forza».

CONTEMPORANEITÀ DELLE PARTITE – «Almeno le ultime tre giornate prima erano tutte nello stesso momento, ma oggi comandano le televisioni e bisogna adeguarsi. Se giochi dopo e sai già i risultati delle altre, è chiaramente diverso. Penso a Sampdoria-Fiorentina: se la Samp lunedì sarà salva, giocherà inevitabilmente con una determinazione diversa».

Advertisement