Connettiti con noi

Hanno Detto

Agostini: «Siamo più vivi che mai. Ora testa alla Roma»

Pubblicato

su

Alessandro Agostini, allenatore del Cagliari Primavera, ha così commentato il secondo successo consecutivo ottenuto in campionato

Alessandro Agostini, allenatore del Cagliari Primavera, ha così commentato il secondo successo consecutivo ottenuto in campionato, questa volta a farne le spese è stato il Torino:  «Siamo felici, per i tre punti che ci servivano e per tutto ciò che c’è dietro questo successo. Era uno scontro diretto, come una settimana fa ad Ascoli contava il risultato ma anche la risposta dei ragazzi. Le facce, l’atteggiamento per 98 minuti, la dedizione e il calcio espresso ci dicono che siamo più vivi che mai, vogliosi di ottenere i frutti del nostro lavoro. Abbiamo fatto un grande primo tempo, comandando le operazioni e meritando il vantaggio, penso che ci potesse stare anche qualche gol in più. Il Torino, anche nella ripresa dove ha ovviamente spinto, di fatto non ci ha mai impensierito se non con qualche mischia. Segno che il Cagliari ha giocato da squadra in ogni fase, ed è la cosa più bella. C’è stata voglia di battagliare, di andare su ogni pallone, di rimanere vicini in difesa e correre in attacco. Anche quando abbiamo fatto qualche sostituzione l’intensità non è mai calata e siamo stati in controllo».

«Mancano ancora diverse partite, c’è molto da fare e poco tempo per pensare. Avevamo grande voglia di uscire da un periodo complicato, sapevamo di non meritare buona parte delle sconfitte che erano arrivate e oggi l’abbiamo dimostrato. Mercoledì in casa della Roma sarà un’altra sfida tosta, questi ragazzi e il mio staff sono pronti, all’andata fu una grande partita che siamo andati ad un passo da vincere, andremo in campo col nostro spirito e la consapevolezza rafforzata».

Advertisement