Tavecchio senza dubbi: «I calciatori sono discriminati»

tavecchio figc
© foto www.imagephotoagency.it

Tavecchio parla del momento della Serie A: «Certamente c’è una discriminazione nei confronti dei calciatori. Siamo a una resa dei conti»

Anche Carlo Tavecchio, ex presidente della FIGC, ha voluto dire la sua in merito al momento di incertezza che la Serie A sta vivendo. Ecco le sue parole a Radio Punto Nuovo:

«Non credo sia normale che un giocatore può andare a correre al parco e non al centro sportivo. Ho letto il protocollo che ho considerato maniacale perché è impossibile attuarlo senza spendere parecchi soldi e con restrizioni incredibili. Credo che si approfitterà della situazione internazionale per non fa ripartire i campionati, certamente c’è una discriminazione dei calciatori. Il punto nodale è un sistema che sta arrivando economicamente parlando ad una resa dei conti».