Serie A, anche il Cagliari contro il protocollo della Figc

cagliari
© foto CagliariCalcio.com (Paolo Mastrangelo)

Il Cagliari e altri 7 club di A sono contrari al protocollo del Comitato Tecnico Scientifico approvato dalla Figc per la ripresa degli allenamenti

Il Cagliari non è convinto del nuovo protocollo, studiato dal Comitato tecnico scientifico e approvato dalla Figc. Il club rossoblù prende posizione e attraverso le parole del suo presidente Tommaso Giulini richiede delle modifiche. Oltre ai sardi, sono contrari al nuovo protocollo anche altre 7 società: Inter, Napoli, Verona, Brescia, Atalanta, Sampdoria e Genoa, anche se – come riporta La Gazzetta dello Sport – potrebbero essercene anche altre. Il motivo è abbastanza chiaro: troppe lacune e difficoltà logistiche per un protocollo considerato inapplicabile.

LA POSIZIONE DELLA LEGA – La discussione sulle modifiche al protocollo sarà argomento di domani, come annunciato dal comunicato della Lega Serie A:  «Si è svolta questo pomeriggio in video conferenza una riunione tra rappresentanti delle Società e medici delle stesse per un’analisi delle indicazioni sulla ripresa degli allenamenti collettivi a partire dal 18 maggio. L’incontro si è svolto in un clima propositivo e di collaborazione tra Club e componente medica, con l’obiettivo di trovare soluzioni idonee e praticabili nell’applicazione delle istruzioni ricevute, con particolare riferimento alla quarantena di gruppo e alla responsabilità dei medici sportivi. A tale proposito domani mattina la Lega Serie A, insieme ai vertici della FMSI e al Dott. Nanni, si riunirà con la Figc, per individuare insieme un percorso costruttivo di confronto con il Ministro della Salute, con il Ministro per le politiche giovanili e lo Sport, con il CTS, e giungere a un protocollo condiviso».