Portogallo, Bruno Alves: «Dipende da noi, vogliamo vincere per qualificarci»

© foto www.imagephotoagency.it

Nelle prime due giornate si è limitato ad osservare i compagni dalla panchina, ma con la sua grande esperienza internazionale Bruno Alves, il difensore del Portogallo acquistato dal Cagliari come primo rinforzo per la prossima stagione, ha le idee chiare e indica ai compagni la via per proseguire il proprio cammino ad Euro 2016.

 

In un’intervista rilasciata alla Uefa, il neo rossoblu ha espresso le sue impressioni in vista della decisiva sfida in programma mercoledì pomeriggio con l’Ungheria, che deciderà le sorti dei lusitani dopo i due pareggi ottenuti contro Islanda e Austria. Queste le sue parole: «Contro l’Austria abbiamo giocato una buona partita, abbiamo giocato per vincere. Credo che abbiamo avuto le opportunità per vincere, ma il calcio è così: la palla deve entrare in porta. Come nella prima partita, abbiamo dato tanto, provando tutto quello che era nei nostri mezzi. Noi continueremo a lavorare per migliorare sotto porta e ottenere la vittoria. L’Ungheria, così come Islanda e Austria è una squadra molto organizzata, che gioca con le linee basse e fa del collettivo il suo punto di forza. Loro hanno un vantaggio in classifica, imposteranno la partita per aspettarci e ripartire in contropiede: strategia già usata dalle altre squadre contro di noi e che ci ha creato problemi. Per noi è una partita importante, decisiva. Sarà un match teso, ma allo stesso tempo aperto, perché noi dovremo cercare la vittoria. E’ sempre importante dipendere da noi stessi, quando si inizia a fare i conti le cose si complicano, e per questo vogliamo vincere per ottenere la qualificazione»

 

 

 

 

Articolo precedente
Cagliari, domani la presentazione del precampionato
Prossimo articolo
Euro 2016, la Polonia di Salamon si gioca il primo posto contro l’Ucraina