Connettiti con noi

News

Pagelle Cagliari Juventus: Joao Pedro illude ancora, Lovato annulla Vlahovic – VOTI

Pubblicato

su

Voti e giudizi del match tra Cagliari e Juventus all’Unipol Domus valido per la 32esima giornata della Serie A 2021/2022

Voti e giudizi del match dell’Unipol Domus tra Cagliari e Juventus valevole per la 32a giornata della Serie A 2021/2022.

VOTI AGLI UOMINI DI MAZZARRI

CRAGNO 6,5 – Incolpevole sui gol bianconeri, compie vari interventi decisivi su Vlahovic e Cuadrado

ALTARE 6,5 – Riscatta la pessima prova di Udine mettendo in campo la sua arma migliore: la fisicità abbinata a concentrazione e senso della posizione. Sfortunato sul rimpallo per il gol di Vlahovic.

LOVATO 7 – Migliore in campo della formazione rossoblù, vince tutti i duelli con Vlahovic e annulla completamente l’attaccante serbo.

CARBONI 6 – Buona prova del classe 2001 sardo al ritorno da titolare dopo tanto tempo, attento e corre pochi rischi.

BELLANOVA 6 – Gioca più in fase difensiva che in fase offensiva dove si vede poco e niente, preciso e attento nelle chiusura svolge agevolmente il compito

MARIN 6,5 – Guida la regia del centrocampo rossoblu, forcing da campione per il gol del vantaggio.

DEIOLA 6 – Partita di sacrificio, tanta corsa e tanto cuore. Ci mette quel che può in ogni zona del campo.

DALBERT 6 – Buona prova del centrocampista brasiliano, molto tattica e tanta corsa in pressing sull’avversario.

LYKOGIANNIS 5 – Poca spinta e apporto offensivo, la Juve lo costringe a stare basso e Cuadrado lo punta a ripetizione.

JOAO PEDRO 6,5 – Il capitano è tornato, anche se purtroppo non basta, gol pregevole con tanto cuore e sacrificio.

PAVOLETTI 5,5 – Gara difficile con De Ligt e Chiellini, si impegna e lotta ma viene servito poco soprattutto dentro l’area di rigore.

ROG 5 – Entra un po con il freno a mano inserito, forse non ancora mentalmnte pronto per la guerra in campo.

PEREIRO 5 – Dovrebbe dare una svolta tecnica ma ogni pallone giocato è buttato al vento: lento e macchinoso, ritornano i fantasmi del passato.

OBERT 6 – Gioca in un ruolo non propriamente suo, gara senza infamia e senza lode.

KEITA BALDE 4 – Non tocca letteralmente mai la palla. Ingresso in campo incommentabile

Advertisement