Connettiti con noi

Hanno Detto

Nainggolan sulla salvezza mancata del Cagliari: «Quest’anno non c’ero io. Ho visto cose brutte, dovevano fare di più»

Pubblicato

su

Ospite dell’ultima puntata de Il Cagliari in diretta, l’ex centrocampista rossoblù Radja Nainggolan si è espresso sulla retrocessione dei sardi in Serie B

Ospite dell’ultima puntata de “Il Cagliari in diretta”, trasmissione radiofonica di Radiolina, l’ex centrocampista rossoblù Radja Nainggolan si è espresso sulla retrocessione della squadra sarda in Serie B. Le sue dichiarazioni:

«Quest’anno sono pochi i nuovi, è un gruppo spettacolare e mi sembra strano essere retrocessi. Vedendo la Salenitana perdere non ho visto nessuna differenza nel Cagliari. Conosco Agostini e ha messo tutto, i giocatori dovevano fare di più. Magari pensavano che il Venezia già retrocesso non giocasse. Quest’anno mancavo io (ride, ndr). Da 4/5 giornate dalla fine ho visto cose brutte e sentivo che era pericoloso, ho visto Joao Pedro in difficoltà mal supportato a livello tattico, così è difficile. Gli dicevo di non mollare, lo sentivo ed ero con lui, ma da solo era difficile fare meglio. Non c’entrano i nomi, conosco bene Strootman e nessuno ha la sua qualità ma stava male fisicamente, doveva dare di più anche fuori dal campo. Anche Pavoletti quando non giocava era incazzato e deve trasmettere qualcosa anche dalla panchina: magari sono mancate queste cose. La Salernitana ha fatto un miracolo».

Advertisement