MIXED ZONE – Storari: «Brucia perdere davanti ai nostri tifosi. Mercoledì vogliamo riscattarci»

Storari saluta
© foto CagliariNews24.com

I cinque gol subiti in neanche un’ora di gioco sono già una prestazione da dimenticare per Marco Storari. Il portiere del Cagliari ha parlato al termine della gara contro la Fiorentina nella mixed zone del Sant’Elia: «Abbiamo protestato per il gol del pareggio perché secondo noi era irregolare, ma non ci ha tagliato le gambe quello. Ci ha tagliato le gambe quell’uno-due subito in pochi minuti. Dovevamo capire che quello era un momento di difficoltà e dovevamo difendere. Invece volevamo recuperare la partita, provare a ribaltare il risultato cambiato in pochi minuti e alla fine abbiamo preso 5 gol. Noi ai tifosi chiediamo scusa e siamo contenti che ci abbiano incitato fino all’ultimo. Evidentemente vedono che questa è una squadra che nonostante le lacune può far divertire. Brucia perdere davanti ai nostri tifosi, ma da mercoledì cercheremo di cambiare atteggiamento. L’esperienza a Firenze? Sono stato molto contento di quella stagione, abbiamo anche raggiunto la Champions con Prandelli, ma avevo giocato solo una partita perché c’era Frey. Poi ero di proprietà del Milan e sono andato via. Sono stato vicino a tornare alla Fiorentina l’anno scorso, ma alla fine ho scelto di venire a Cagliari. Personalmente dopo oggi sono proprio arrabbiato. Non vedo l’ora di andare domani mattina a fare allenamento per dare il massimo. Dobbiamo subito smaltire questi cinque gol che sono eccessivi per noi. Questo ci fa innervosire, ma ci dà anche quel qualcosa in più per la partita di mercoledì contro la Lazio. Anche i miei compagni sono arrabbiati per aver perso davanti ai nostri tifosi. Avevamo preparato un’altra partita e così non è andata».


Dichiarazioni raccolte dal nostro inviato Sergio Cadeddu

Articolo precedente
Fiorentina, Bernardeschi: «Contento per la doppietta. Il ruolo? Sono a disposizione di Sousa»
Prossimo articolo
SALA STAMPA – Paulo Sousa: «Bella rimonta, ora cerchiamo continuità»