Joao Pedro: «Il Cagliari è la mia big. Contro il Genoa dobbiamo vincere»

joao pedro cagliari
© foto www.imagephotoagency.it

Meno di un mese fa ha toccato quota 100 presenze in rossoblù. Joao Pedro lancia l’assalto al Genoa e per ora allontana il calciomercato

Dal Brasile all’Italia, dall’Atletico Mineiro al Palermo. Ma l’esperienza siciliana non fu felice, il giovane Joao Pedro fu mandato in prestito e riprese a girovagare tra Portogallo e Sud America. Poi la chiamata del Cagliari, il primo anno di ambientamento (arricchito comunque da 5 reti) e la discesa in Serie B. E’ lì che JP10 ha trovato il bandolo di una matassa a tinte rossoblù: prima 13 gol in cadetteria per aiutare la squadra a centrare la promozione, poi 7 nello scorso campionato nonostante infortuni e squalifica di tre giornate. Ai nastri di partenza del torneo partiva come uno dei punti di forza della squadra di Rastelli ed a distanza di tre anni dal suo arrivo in Sardegna ha toccato le 100 presenze in maglia rossoblù: «E’ motivo di orgoglio, uno stimolo a dare sempre il meglio. Ho giocato in diverse squadre, ma questa è la città in cui mi sono trovato meglio. Sto benissimo», ha spiegato il brasiliano a La Nuova Sardegna.

SOGNANDO IL BRASILE – Il trequartista classe ’92 ha poi volto lo sguardo al futuro: «Il mio contratto (scadenza 2021, ndr)? Significa avere un rapporto di fiducia con il club. Ma è difficile dire se resterò qui sino alla fine: nel nostro mestiere cambia tutto così in fretta». Il Cagliari lo ha spesso dichiarato incedibile, Rastelli ne evidenzia continuamente l’importanza tecnica e tattica nella squadra. In futuro potrebbe arrivare la chiamata di un grande club ma Joao Pedro prova a non pensarci: «Credo che non esista un calciatore che non vorrebbe giocare la Champions League o lottare per lo scudetto. Io non penso a queste cose, so che devo fare bene qui: la mia big è il Cagliari». Domenica alla Sardegna Arena arriverà il Genoa, il 10 rossoblù va dritto al punto: «Vogliamo tornare a vincere, è fondamentale per il futuro». In chiusura l’obiettivo della squadra: «La salvezza, ma soprattutto fare meglio dell’anno scorso». E quello di Joao Pedro? «Tornare ad indossare la maglia della nazionale brasiliana: è il mio sogno».

Articolo precedente
cragno cagliariCagliari, -2 al Genoa: in gruppo Cragno e Miangue
Prossimo articolo
pisano cagliariPisano: «Vorrei essere un esempio per i giovani, come Diego Lopez»