Connettiti con noi

Editoriale

Inter a forza sette, altro passo decisivo verso lo scudetto, il Milan torna a -6

Pubblicato

su

pallone serie a 2020-2021

Inter inarrestabile alla settima vittoria consecutiva, e sempre più vicina allo scudetto. Basta un tiro in porta per schiantare l’Atalanta

Sette vittorie consecutive e il rassicurante margine di sicurezza sul Milan di nuovo a 6 punti. L’Inter è diventata lo specchio del suo allenatore, solida, compatta, combattiva e cinica. Capace di affossare l’Atalanta con un solo tiro in porta, una super difesa e la zampata decisiva di Skriniar. Il miglior regalo per festeggiare i 113 anni di un club che torna a vedere un trofeo a 10 anni di distanza dall’ultimo. Serviva Conte in panchina, una stagione di transizione della Juventus e un Milanstratosferico a metà, almeno fino alla fine del girone di andata. Serviva anche un’eliminazione dalle coppe devastante sul momento, ma alla lunga una distrazione in meno e un’arma in più rispetto alle dirette concorrenti per lo scudetto.

E così nel momento decisivo, contro un’Atalanta che ha fatto la sua partita fino alla fine, l’Inter non vacilla e imbocca l’autostrada per lo scudetto, ricacciando il Milan a 6 punti e la Juventus a 10 (con una partita in meno). A 12 gare dalla fine sembra una sentenza, e mentre il Milan in settimana dovrà preoccuparsi del Manchester Unitede la Juve stasera dovrà ribaltare il Porto, i nerazzurri possono iniziare a preparare con tutta calma il prossimo impegno in campionato, contro un Torino in crisi di identità e di risultati. Conte ha imparato ad essere essenziale ed efficace, non rincorre il gioco o lo stile, ma soltanto il risultato. Ha curato le bizze della pazza Inter con la migliore medicina possibile, l’antibiotico juventino della vittoria ad ogni costo, e ora si gode i frutti della sua esperienza

Advertisement