Connettiti con noi

2015

Il 2015 rossoblù mese per mese – Luglio

Redazione CagliariNews24

Pubblicato

su

Assorbito il duro colpo della retrocessione, il Cagliari inizia il mese di luglio sulla scorta di tante novità destinate a segnare una cesura netta fra la stagione conclusasi qualche tempo prima e quella prossima che si annuncia come la riscossa. Entra nel vivo dunque la preparazione estiva, con il nuovo tecnico Rastelli chiamato a plasmare un gruppo che proprio a luglio assume la sua fisionomia in virtù del calciomercato.

 

MERCATO – Prima del raduno di Assemini arrivano i talenti Barreca e Fossati, ma anche il colpo Melchiorri e il clamoroso ritorno di Marco Storari, che lascia la Juventus per tornare a vestire il rossoblù da beniamino assoluto. Proprio il giorno del primo incontro sui prati si presentano anche Krajnc e Di Gennaro, uno difensore di belle prospettive e l’altro con in tasca il titolo di miglio regista della Serie B. Se ne va Albin Ekdal, richiesto dalla Bundesliga e salutato da club e tifosi come calciatore che non avrebbe meritato la discesa di categoria.

ARITZO – Il gruppo di Rastelli si dedica alla preparazione sull’isola, interrompendo una lunga tradizione di ritiri oltremare: la sede delle fatiche estive è Aritzo, già in passato teatro di allenamenti del Cagliari. Il lavoro sul campo del nuovo mister comincia all’insegna della coesione di gruppo e della grinta nascosta dietro un’atmosfera che sa essere distesa. Rastelli fa grande uso di esercitazioni impostate come giochi per far legare vecchi e nuovi rossoblù, riuscendo da subito a trovare un’identità collettiva. Il tecnico, col supporto di uno staff preparato e affiatato, sviluppa di fatto un nuovo mix composto da coloro che hanno partecipato alla retrocessione e sono animati dalla voglia di rivalsa, ben integrati con nuovi che hanno la giusta fame di salire in alto con la maglia rossoblù sul petto.

 

ARRIVI E SORPRESE – Nel corso del ritiro la squadra gioca qualche amichevole per far girare le gambe e testare sul campo gli insegnamenti del tecnico, che ci tiene a vedere già a luglio l’atteggiamento delle partite vere. In una serie di incontri a difficoltà crescente, i rossoblù affrontano la Rappresentativa Barbagia, il Lanusei e il Real Zaragoza mostrando di aver assimilato le caratteristiche di compattezza e velocità tanto ricercate da Rastelli. Nel frattempo si è unito al gruppo anche Giannetti, raggiunto proprio a fine mese dall’esperto Munari. Nel calcio estivo di marca rossoblù i tifosi cominciano ad appassionarsi alle giocate di Di Gennaro, alla garra di Melchiorri e più in generale all’apporto dei nuovi. La sorpresa invece si chiama Alessandro Deiola, centrocampista classe ’95 di San Gavino, cresciuto nel vivaio rossoblù e di rientro da un’esperienza al Tuttocuoio: il ragazzo nelle amichevoli si ritaglia prepotentemente uno spazio che poi gli sarà riconosciuto anche a inizio campionato.

Advertisement