Connettiti con noi

Ex Rossoblù

Dely Valdés: «Il mio sogno è allenare il Cagliari e portarlo in alto»

Pubblicato

su

Julio Cesar Dely Valdés è uno dei giocatori più amati e ricordati dai tifosi cagliaritani. Il suo sogno? Allenare i rossoblù

Sono passati un bel po’ di anni da quando Julio Cesar Dely Valdés faceva sognare i tifosi del Cagliari per il suo essere implacabile cecchino d’area di rigore, per la sua capacità di distruggere letteralmente la difesa avversaria fino aa arrivare quella sorprendente cavalcata in Coppa Uefa che portò i rossoblù quasi alla gloria, a un passo dalla finale. Oggi Panagol è pronto a compiere 54 anni e a fare un bilancio della sua vita, così come riporta Tuttomercatoweb.com.

PRESENTE – «Alla fine del 2020, ho avuto la possibilità di uscire da Panama per fare il dirigente, purtroppo il Covid ha complicato tutto come tante altre cose. Alla fine dello scorso campionato ho ricevuto la chiamata per allenare El Tauro e non potevo dire di no: è un club tra i più grandi di Panama ed è stata anche una buona opportunità per me».

CAGLIARI – «A Cagliari mi sono tolto grandi soddisfazioni. Il ricordo più bello è sicuramente l’avventura in Coppa UEFA: fu un cammino esaltante anche perché in pochi avrebbero scommesso su di noi, eppure siamo riusciti ad arrivare fino alle semifinali. Quando sono andato via avevo ancora un anno di contratto ma arrivò l’offerta del PSG che cercava un sostituto di George Weah, fu una grande opportunità. Quanti ricordi. Ho vinto una Coppa delle Coppe e l’anno seguente siamo arrivati nuovamente in finale. Ho avuto l’onore di giocare con grandi campioni».

IL MIGLIOR GIOCATORE DI SEMPRE DI PANAMA – «Per poterlo diventare ho dovuto fare tanti sacrifici ma c’è una cosa che non potrò mai dimenticare: l’educazione che mi hanno dato i miei genitori, i valori che mi hanno inculcato. Sono stati determinanti per la mia carriera. Questi valori mi hanno accompagnato in tutta la mia avventura fuori da Panama».

FUTURO – «Mi piacerebbe tornare in Italia e allenare lì dove sono diventato grande. Sogno di allenare il Cagliari, l’ambiente che conosco meglio».

 

Advertisement