Connettiti con noi

2015

Crotone-Cagliari, sfida ad alta quota: gli attacchi

Redazione CagliariNews24

Pubblicato

su

È CrotoneCagliari la sfida più attesa del campionato cadetto. I calabresi, sorpresa della Serie B, ospitano allo Scida la capolista Cagliari nel Monday night della prima giornata di ritorno.

 

Quello sardo è il miglior attacco della categoria: 42 le reti messe a segno nelle prime 21 gare stagionali. Secondo con 34 centri, al pari dell’Avellino, quello pitagorico. Il Cagliari, che spesso regala goleade al pubblico del Sant’Elia, non fa però altrettanto bene lontano dalle mura amiche. Solo 13 i gol segnati finora in trasferta da Sau e compagni, 23 invece quelli realizzati dagli squali nello stadio di casa. Cagliari e Crotone sono inoltre le due squadre che hanno mandato più giocatori, 14 per parte, in gol.

 

Se tra gli isolani spicca Diego Farias, trequartista o seconda punta ideale nello scacchiere di Rastelli, è invece il croato Budimir a caricarsi sulle spalle il peso dell’attacco calabrese. Il classe ’91 ha realizzato 9 reti, una in più del cagliaritano di Sorocaba. Altre frecce a disposizione del tecnico Juric sono l’ala scuola Roma Federico Ricci, fermo a quota 6 centri, e il romeno Adrian Stoian, autore di 4 gol. Ancora nessuna marcatura in saccoccia invece per Palladino. L’ex Juve, arrivato in Calabria solo due mesi fa, sta però pian piano raggiungendo la miglior condizione fisica.

 

Più soluzioni in casa Cagliari. Oltre al già citato Farias, Rastelli può infatti fare affidamento sui gemelli del gol Sau e Melchiorri, ma anche sui sempre più protagonisti Joao Pedro e Giannetti. Condizionato da noie muscolari, Pattolino ha comunque realizzato 5 gol. Stesso bottino per Melchiorri, che però, causa squalifica, non sarà della partita. A quota 6 invece il trequartista brasiliano e Giannetti.

Advertisement