Connettiti con noi

Editoriale

Cristiano Ronaldo e i suoi mal di pancia: Real o City, la Juve ci spera

Pubblicato

su

Il futuro di Cristiano Ronaldo sembra ancora tutto da scrivere: la permanenza in maglia Juve continua a rimanere in forte dubbio

Cristiano Ronaldo e la Juve, storia di un grande amore. Ah no, questa proprio no. Tre settimane fa il fuoriclasse portoghese faceva il suo ritorno a Torino nel mutismo generale di un’estate che anche con il suo Portogallo non gli ha regalato molte gioie.

Silenzi che da quel momento si sono via via amplificati. Nessuna dichiarazione ufficiale, solo una spruzzatina di social ogni tanto per assecondare i follower più che per far percepire voce e pensieri. Che sostanzialmente mai si sono espressi in linea con i colori bianconeri.

Spifferi, supposizioni, dietrologie. Ma si sa, a pensar male si fa peccato ma spesso ci si azzecca. Certo, il freschissimo esempio di Lukaku che dichiara amore eterno all’Inter e in pochi giorni scappa in direzione Chelsea dovrebbe però convincerci che, in realtà, nulla è ciò che sembra.

Cristiano Ronaldo, bontà sua, se non altro non ha recentemente baciato la maglia né tanto meno mostrato granché attaccamento alla Juve. E la sensazione che sia un po’ stufo del percorso in Serie A aleggia ormai da settimane, probabilmente nemmeno troppo entusiasta di tornare a lavorare con Max Allegri.

Così, prepotentemente, ecco rimbalzare nuove indiscrezioni sull’immediato futuro. Che addirittura potrebbero concretizzarsi nei prossimi 14 giorni di calciomercato. Dalla presunta trasferta di Jorge Mendes in Inghilterra per proporre il suo più ricco e famoso assistito al Manchester City al rilancio spagnolo tramite El Chiringuito che ha annunciato l’interesse forte di Carletto Ancelotti per riavere il numero 7 in squadra. E senza considerare la più improbabile ipotesi Paris Saint Germain nel caso fosse invece Mbappé a trasferirsi a Madrid.

Insomma, chi più ne ha più ne metta ma con la ragionevole certezza che qualcosa di vero, indubbiamente, ci dovrà pur essere. L’idea di abbandonare il bianconero solletica Cristiano Ronaldo e la Juve, dal canto suo, non sarebbe poi così dispiaciuta nel considerare chiuso il più costoso capitolo della sua storia. Anzi, forse, sotto sotto ci spera eccome.