Coronavirus, il virologo Burioni: «Ritorno in campo? Imprevedibile quando»

coronavirus comitato tecnico
© foto www.imagephotoagency.it

Coronavirus, il virologo Roberto Burioni: «Ripresa del campionato? Difficile prevedere. Per il vaccino può volerci un anno»

Roberto Burioni, noto virologo italiano, è stato intervistato da TuttoSport e ha fatto il punto sulla situazione Coronavirus. Ecco le parole del medico:

«Ripresa? Trovo grande difficoltà a fare una previsione. Io penso che in questo momento sia indispensabile ancora qualche settimana prima di progettare una possibile ripresa del calcio e di tutti gli altri sport. Prima dovremmo vedere cosa accadrà e quando torneremo ad uscire di casa. E anche cosa accadrà con l’arrivo dell’estate. Temo però che fino a quando non avremo qualcosa di risolutivo contro questo virus sarà molto difficile rimettere dentro a uno stadio alcune decine di migliaia di persone, tutte insieme, tutte vicine, che si abbracciano quando la loro squadra segna. Temo che per un po’ dovremmo vivere questa nostra nostra bellissima passione in un modo un po’ diverso. Vaccino? Non lo sappiamo. Ci sono diversi candidati interessanti che stanno funzionando negli animali. Il che è un buon segno ma non definitivo. Speriamo che si possa andare avanti nella sperimentazione il più velocemente possibile. Io ritengo che nella migliore delle ipotesi potrebbe volerci un anno».