Connettiti con noi

News

Cagliari, tra mastini e difesa bassa: il segreto del gioco di Mazzarri

Pubblicato

su

Il tecnico della squadra isolana del massimo campionato italiano ha fatto le sue scelte per la sfida odierna

Il Secolo XIX analizza il gioco che ha portato il tecnico di San Vincenzo Walter Mazzarri in Sardegna. Chissà se oggi esprimerà il suo meglio proprio contro in campionato contro lo Spezia di Thiago Motta. Mazzarri, riporta il quotidiano, è riuscito a valorizzare il suo 3-5-2, un marchio di fabbrica che lo ha portato alla ribalta con la salvezza regalata alla Reggina nel 2007, dopo esser partito penalizzato dai -11 punti. L’ex Napoli, con quello stesso modulo, ha ottenuto ottimi risultati alla Sampdoria e soprattutto con la maglia partenopea, dove ha ottenuto la sua consacrazione.

Mazzarri non ha mai voluto un possesso palla che parte dal basso. Tutti i suoi colleghi più famosi fanno così, ma lui ha preferito centrocampisti molto dinamici e forti fisicamente, anche se non dotati di tecnica finissima. Le scelte di giocatori come Razvan Marin, Alberto Grassi e Alessandro Deiola parlano chiaro. Mazzarri preferisce dare battaglia e avere in campo tre mastini nella zona nevralgica del centrocampo che lottino su tutti ogni pallone. Le squadre di Mazzarri solitamente difendono basse, portano molti elementi sotto la linea del pallone, lasciando solo Joao Pedro e Gaston Pereiro in avanti.

Advertisement

News

Video

Cagliari News 24 – Registro Stampa Tribunale di Torino n. 50 del 07/09/2021 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 – PI 11028660014 Editore e proprietario: Sportreview s.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a Cagliari Calcio S.p.A. Il marchio Cagliari Calcio è di esclusiva proprietà di Cagliari Calcio S.p.A.