Cagliari-Sampdoria, gli avversari da tenere d’occhio

quagliarella sampdoria
© foto © foto Db Temu' (Bs) 20/07/2019 - amichevole / Sampdoria-Real Vicenza / foto Daniele Buffa/Image Sport nella foto: Fabio Quagliarella

Cagliari-Sampdoria sarà il match che aprirà il sabato di Serie A, alla Sardegna Arena ore 15. Ecco gli avversari dei rossoblu da tenere d’occhio

Sabato alle ore 15, alla Sardegna Arena di Cagliari i padroni di casa rossoblù affronteranno la Sampdoria guidata dall’ex mister Claudio Ranieri. La settimana di preparazione al match è terminata con la rifinitura di questa mattina al centro sportivo di Asseminello. Mister Eusebio Di Francesco conosce molto bene gran parte dei giocatori blucerchiati, avendoli allenati nella scorsa stagione seppur per poco tempo. La difesa cagliaritana in questo avvio di stagione non ha dato segnali di grande solidità, complice anche un quartetto difensivo che solo nelle ultime gare ha trovato il suo assetto “titolare” che permette agli interpreti di oleare meglio gli ingranaggi con i compagni di reparto. Nelle 6 partite disputate il Cagliari ha subito 15 reti, più di 2 goal a partita in media; ecco quindi chi tenere d’occhio tra le fila avversarie.

GLI ESTERNI SULLE FASCE – Claudio Ranieri si sa, è un nostalgico amante di un calcio che per anni ha portato glorie al nostro paese e che sta venendo sempre meno, affezionato al classico modulo calcistico del 4-4-2 con tre linee, difesa, centrocampo e attacco, perfettamente allineate tra reparti. Il punto di forza di questo assetto sono ovviamente gli esterni di centrocampo, che devono supportare la manovra offensiva mandando gli attaccanti in porta, ma anche dare man forte in fase difensiva. La difesa rossoblù dovrà tenere bene gli occhi aperti su Antonio Candreva e Jakub Jankto. Il primo, esperto esterno che vanta diverse presenze nella Nazionale maggiore, è il pericolo numero uno sulle fasce. Grande capacità di corsa unità a una buona tecnica individuale possono mettere in difficoltà gli esterni cagliaritani, specie sui cross dal fondo che il blucerchiato tenterà spesso. Attenzione anche alle seconde palle, Candreva possiede una grande facilità di calcio che potrebbe impensierire Alessio Cragno. Jakub Jankto invece ha avuto un ottimo avvio di stagione, 2 le reti già messe a segno con l’ultima nel derby della lanterna che ha sbloccato il risultato. Si trova in un buon momento di forma e Ranieri crede fortemente in lui.

LA PUNTA D’ESPERIENZA – Tra gli osservati speciali, ovviamente, non poteva mancare lui, la punta di diamante della Sampdoria, Fabio Quagliarella. L’attaccante napoletano nonostante i 37 anni d’età è ancora tra i migliori attaccanti del nostro campionato per gol e rendimento. Per lui sono 4 le reti messe a segno in 6 partite di campionato, di cui una su calcio di rigore che è molto abile nel calciare. Le sua caratteristiche migliori sono quelle di saper ben posizionarsi all’interno dell’area di rigore e prendere il tempo al diretto marcatore per andare a rete. Cosi come detto per il compagno Candreva, anche Quagliarella possiede una grande abilità nel calciare a rete soprattutto dalla distanza. Sono celebri alcuni suoi goal da distanza siderale che non hanno lasciato scampo al portiere avversario. Attenzione anche ai palloni che possono sembrare innocui, la punta non è nuovo a giocate quali rovesciate o colpi di tacco che spesso hanno colto di sorpresa difensori e portiere.

SIAMO ANCHE SU INSTAGRAM: SEGUICI!