Cagliari-Lanciano, i numeri della sfida del Sant’Elia

© foto www.imagephotoagency.it

La 38^ giornata del campionato di Serie B mette di fronte Cagliari Virtus Lanciano. I rossoblu, dopo la frenata sul campo del Como, cercheranno di dare continuità alla ritrovata vittoria tra le mura amiche e centrare la prima di due vittorie che potrebbero consegnare alla squadra di Rastelli la matematica certezza del ritorno in Serie A. Un’occasione che il Cagliari non può permettersi di fallire, considerato che sabato prossimo i rossoblu saranno di nuovo impegnati al Sant’Elia con il Livorno prima della trasferta in casa del Bari: due successi nella doppia sfida casalinga potrebbero mettere fine al discorso promozione. Dall’altra parte, un Lanciano reduce dall’importante vittoria sul Novara, ma che in settimana è stato colpito da una nuova pesante penalizzazione di 5 punti che potrebbe compromettere una salvezza praticamente ottenuta sul campo. Le due squadre si affrontano per la seconda volta in assoluto in sfide ufficiali: l’unico precedente risale infatti alla partita d’andata, terminata per 3-1 in favore dei rossoblu grazie alle reti di TelloSalamon Cerri, gol di Piccolo per i padroni di casa. 

 

CAGLIARI – Nonostante l’andamento altalenante dell’ultimo periodo, il Cagliari di Massimo Rastelli rimarrà comunque nella storia del club per alcuni record già abbattuti e altri vicini ad essere eguagliati. I rossoblu hanno infatti vinto finora 22 partite in campionato, 14 in casa e 8 in trasferta, a un passo dal primato assoluto di vittorie in un singolo campionato – a prescindere dalla categoria – 23 successi ottenuti nella stagione 2003/04, quello dell’ultima promozione in Serie A. Farias e compagni hanno già eguagliato il primato di vittorie esterne in una singola stagione, 8 proprio come nella Serie B 2003/04, e oggi potrebbero eguagliare il primato di vittorie casalinghe, 15 proprio nell’anno di Reja in panchina e Zola in campo. Con 5 gare ancora da disputare, il Cagliari di Rastelli può davvero abbattere ogni record ed entrare di diritto nella storia rossoblu. L’unico ostacolo all’impresa è il rendimento zoppicante della squadra in primavera: aprile è il mese nero di Rastelli, le cui squadre viaggiano a una media di 1,17 punti a partita e un bilancio complessivo di 9 vittorie, 7 pareggi e 13 sconfitte in 29 sfide disputate. Come aprile, anche maggio non sembra sorridere particolarmente al tecnico, la cui media primaverile subisce in genere un netto calo. 

 

LANCIANO – Gli abruzzesi arrivano all’appuntamento del Sant’Elia rinvigoriti dall’importante successo casalingo ottenuto martedì sera sul Novara, un successo reso però vano dalla penalizzazione di 5 punti arrivata mercoledì dal Tribunale Federale Nazionale per inadempienze Co.Vi.Soc.. Una decisione che ha fatto precipitare la squadra di Maragliulo al quart’ultimo posto con 38 punti rispetto ai 45 conquistati sul campo e che significherebbero salvezza ormai in tasca a questo punto della stagione. Con l’arrivo del tecnico pugliese in panchina al posto di D’Aversa, il Lanciano ha invertito la rotta in campionato, raccogliendo 7 vittorie 2 pareggi e 4 sconfitte in 13 giornate. Nel girone di ritorno, i frentani hanno avuto un rendimento al di sopra delle aspettative, raccogliendo ben 26 punti in 16 partite, un bottino identico a quello del Cagliari nella seconda parte di stagione. Nelle ultime 10 giornate i rossoneri hanno raccolto 5 vittorie, 2 pareggi e 3 sconfitte – tutte consecutive contro PerugiaCrotone ed Entella – superando formazioni ben più quotate come Bari Cesena. Una striscia di risultati costruita prevalentemente tra le mura amiche, dove il Lanciano ha finora raccolto 34 punti – frutto di 10 vittorie, 4 pareggi e 5 sconfitte – rispetto agli 11 ottenuti in trasferta, dove sono arriate appena 2 vittorie e 5 pareggi a fronte di 11 sconfitte e ben 28 gol incassati. E al proposito, nelle ultime 5 giornate il Lanciano ha sempre subito reti, per un totale di 8 gol al passivo: l’ultima gara a reti inviolate dei rossoneri risale al 19 marzo scorso, 2-0 sul Cesena. Mai nel girone di ritorno gli abruzzesi avevano subito gol per così tnte gare di seguito. 

 

TECNICI – Confronto inedito contro il Cagliari per il tecnico del Lanciano Maragliulo, per il quale si tratta anche del primo incrocio in panchina con Massimo Rastelli. L’allenatore rossoblu ha invece incontrato per 7 volte il Lanciano, con un bilancio di 2 vittorie, 1 pareggio e 4 vittorie abruzzesi. Nei precedenti casalinghi, il tecnico ha centrato invece 1 pareggio – 1-1 alla guida dell’Avellino nel 2014/15 – e ben 2 sconfitte, 1-3 in Serie B nella stagione 2013/14 e 2-3 in I Divisione nel 2011/12 alla guida del Portogruaro

 

 

 

Articolo precedente
Cagliari-Lanciano, le probabili formazioni
Prossimo articolo
Serie B, 38^ giornata: impegni casalinghi per Crotone e Bari. In coda spicca Salernitana-Livorno