Connettiti con noi

News

Udinese Cagliari, dubbio in difesa per Semplici: Ceppitelli o Carboni?

Pubblicato

su

Andrea Carboni in queste ultime partite ha dimostrato di saper fare benissimo il suo compito. Sarà titolare anche domani?

Walter Zenga ci aveva visto bene. Andrea Carboni, difensore sardo classe 2001, sta dimostrando una crescita impressionante sia a livello tecnico che a livello mentale. Gli errori e i tanti cartellini degli ultimi scorci della stagione dovuti all’inesperienza sono ormai acqua passata, per lui si sono aperte definitivamente le porte della Serie A.

Con Ceppitelli ai box e con la bocciatura di Klavan, Carboncino ha avuto la possibilità di mettersi in mostra agli occhi di mister Semplici che l’ha subito messo in campo nella partita a San Siro contro l’Inter. Riuscire a contrastare Romelu Lukaku non è una cosa che capita tutti i giorni ma Carboni, più volte, è uscire da mezzo vincitore nel duello contro il numero 9 nerazzurro. La sua ottima prestazione non è passata inosservata ed ecco che la società rossoblù decide di premiarlo con un rinnovo fino al 2025. Il difensore non ha deluso le aspettative e sabato, contro il Parma, è arrivata la sua prova migliore. Il risultato? Primo assist in Serie A con un cross perfetto che ha portato al gol Leonardo Pavoletti.

Se mister Leonardo Semplici si trova combattuto nel dover fare una scelta per la partita di domani tra i difensori a sua disposizione (il ballottaggio è con il rientrante Ceppitelli), Andrea Carboni continua ad allenarsi con la voglia matta di indossare ancora una volta il suo numero 44 a partire dal primo minuto.