Connettiti con noi

News

Andrea Cossu, fantasista con il Cagliari nel cuore.

Pubblicato

su

Si potrebbero chiedere ad Andrea Cossu informazioni di quei calciatori tifosi che hanno avuto la fortuna, e l’onore, di poter giocare nella squadra per cui hanno sempre fatto il tifo.

Il fantasista sardo, a suo tempo protagonista dei consigli Fantacalcio, fin da piccolo è stato un tifoso del Cagliari, anzi addirittura quando era in prestito al Verona, sfruttava i giorni liberi per andare in trasferta a tifare rossoblù con la tifoseria organizzata. Per ricordare quei giorni e quelle emozioni, il giocatore ha scelto di tatuarsi sulla pelle il simbolo degli “Sconvolt”, gruppo di Ultrà del Cagliari.

Gli inizi di carriera

Nato il 3 maggio 1980, nel capoluogo sardo, precisamente nel quartiere Fonsarda, inizia la sua carriera nel settore giovanile della Johannes, una piccola società polisportiva della città.

L’esordio tra i professionisti arriva con l’Olbia in Serie C2 nella stagione sportiva 1996-1997. Nonostante la sua giovane età e le poche presenze in campionato, incuriosisce gli osservatori del Verona che consigliano alla società di acquistarlo come rinforzo per la squadra Primavera.

Arrivato in Veneto gioca due anni senza mai fare l’esordio in prima squadra e così, per fare esperienza viene mandato a farsi le ossa prima per due anni a Lumezzane e poi alla Torres, entrambe in serie C1.

Nel 2002-2003 torna a Verona per fare il titolare in Serie B. La prima stagione rispetta le aspettative, ma con l’arrivo in panchina di un nuovo allenatore, Sergio Maddè, che comunque lo aveva già allenato ha un calo. Si riprende l’anno successivo disputando la migliore stagione realizzando pure 6 reti.

Il Cagliari decide di acquistarlo, ma dopo 12 mesi, ecco il ritorno a Verona. Nel 2006 gioca da titolare, ma la stagione si rivela disastrosa per lui e i compagni dato che termina con una brutta retrocessione in Serie C1.

Ormai la sua esperienza in veneto sta finendo, si lascia con il club gialloblù nella sessione invernale del 2008, ritornando proprio nella sua Sardegna, ancora al Cagliari.

Idolo dei tifosi del Cagliari

Ballardini si accorge delle sue qualità tecniche e lo fa esordire nella trasferta di Torino contro la Juventus (terminata 1 a 1), cucinandoli addosso una posizione di trequartista dietro le due punte, spostandolo dalla fascia. In una zona più centrale del campo, Cossu riesce a mettere in crisi le difese avversarie giocando inoltre più vicino alla porta.

Molto spesso infatti riesce a saltare l’uomo mettendo poi, con un passaggio, i compagni davanti al portiere avversario oppure arrivare direttamente alla conclusione. Grazie a questo nuovo ruolo le prestazioni migliorano notevolmente e le sue giocate fanno innamorare i tifosi che lo venerano come un beniamino.

Per la sua duttilità, in alcune occasioni sostituisce il capitano Daniele Conti come regista davanti alla difesa, dimostrando una grande disponibilità al sacrificio.

Anche con Allegri in panchina le sue prestazioni sono di alto livello, ma la sua miglior stagione è quella datata 2010-2011 nella quale si conferma miglior assistman del campionato (13) e segna 4 reti.

Dopo 224 presenze con il Cagliari saluta nel 2015, dopo essere rimasto svincolato ma non sarà un addio. Infatti dopo due stagioni all’Olbia ritorna, a 37 anni, nella sua squadra del cuore, per concludere tra le mura dello stadio di casa una carriera che lo ha portato anche a togliersi la soddisfazione di venire convocato in nazionale.

Adesso, dopo aver dismesso i panni da calciatore, fa parte dello staff tecnico del Cagliari occupandosi del settore scouting, in modo da scoprire giovani talenti da far crescere con la passione che ha sempre avuto in campo.

Advertisement

News

Video

Cagliari News 24 – Registro Stampa Tribunale di Torino n. 50 del 07/09/2021 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 – PI 11028660014 Editore e proprietario: Sportreview s.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a Cagliari Calcio S.p.A. Il marchio Cagliari Calcio è di esclusiva proprietà di Cagliari Calcio S.p.A.