Allenamenti Serie A, cosa rischiano i club in caso di violazione delle norme

cagliari
© foto CagliariNews24.com

L’avvocato Malagnini commenta la decisione della FIGC di istituire un pool investigativo per controllare gli allenamenti dei club di Serie A

Il pool investigativo della Procura Federale attivato oggi dalla FIGC avrà il compito di controllare la regolare applicazione delle norme anti Coronavirus, da parte delle società di Serie A, durante gli allenamenti. Contrario a tale decisione è l’avvocato Luciano Ruggiero Malagnini: «Essere monitorati non è bello. Davanti a queste responsabilità così amplificate i club potrebbero anche decidere di non giocare di più. La FIGC dovrebbe essere a fianco delle società, invece qui la situazione si sta inasprendo ancora di più».

«La violazione non è codificata, i club potrebbero vedersi contestare la norma relativa alle condotte di lealtà e trasparenza che prevede una sanzione, dall’ammenda alla penalizzazione. Spadafora non ha le idee chiare, cerca di optare per la soluzione più stringente per evitare di essere additato come responsabile di qualcosa», ha concluso Malagnini ai microfoni di tuttomercatoweb.com.