Thiago Ribeiro possibile titolare contro il Milan

© foto www.imagephotoagency.it

In pochi si sarebbero aspettati una dedizione sul campo così profonda da parte di Thiago Ribeiro dopo il mancato addio della scorsa estate. Il giocatore brasiliano premeva per tornare in Brasile per stare vicino alla famiglia, di cui sente un’immensa nostalgia, ma alla fine tutte le offerte giunte dal Sudamerica nei suoi confronti sono cadute nel vuoto, e il calciatore ha dovuto farsi una ragione sul fatto che avrebbe continuato a vestire ancora i colori rossoblù. E come, se se l’è fatta. Seppur, a corrente alterna, l’attaccante rappresenta una delle pedine migliori a disposizione dei tecnici Ivo Pulga e Diego Lopez, che da quando hanno assunto le redini della squadra solo in due occasioni non lo hanno disposto sul proprio scacchiere.

A volte dal primo minuto, altre a partita in corso, l’ex bomber del Cruzeiro, che farebbe carte false per riaverlo, ha aiutato la squadra isolana a cogliere risultati importanti che potrebbero aver dato punti pesanti in chiave salvezza. Suo l’assist per Daniele Dessena, in occasione della seconda vittoria consecutiva esterna del Cagliari. Come sua la rete che nei minuti di recupero ha scongiurato la sconfitta casalinga contro il Palermo, mettendo alle spalle portiere rosanero Stefano Sorrentino la palla dell’1-1 sfruttando come meglio non poteva il preciso cross fornitogli dal connazionale Danilo Avelar. In mezzo a diverse prestazione di tutto rispetto, come quella recentissima di Roma nel corso della quale ha mancato il terzo centro stagionale colpendo il palo dalla lunga distanza.

Per non dimenticare la tripletta rifilata al Pescara nel terzo turno di Coppa Italia, poi conclusasi nel quarto sotto i colpi della Juventus, poi eliminata dalla Lazio in semifinale.

Domenica contro il Milan, come riporta L’Unione Sarda, la seconda punta 26enne è in lizza per un posto da titolare e pronto, come sempre, a sudare per fornire il proprio contributo alla causa.

CONDIVIDI
Articolo precedente
Cagliari-Roma, l’Avvocatura dello Stato difende decisione della prefettura
Prossimo articolo
Matri: “Lotterò per un posto per Brasile 2014”