Isla: «A Cagliari sto benissimo, Rastelli è da confermare»

© foto www.imagephotoagency.it

Prima puntare al decimo posto, poi onorare altri due anni di contratto con il Cagliari: sono gli obiettivi di Mauricio Isla, che promuove Rastelli

Trentatré presenze, una rete e una mezza dozzina di assist vincenti: la prima stagione di Mauricio Isla con la maglia del Cagliari offre buoni numeri, pur in una parabola di rendimento che solo di recente ha trovato continuità e si è trascinata qualche equivoco tattico fino alla collocazione come terzino atipico. Il cileno in un’intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport ha chiarito quali siano gli obiettivi personali e di squadra per il prossimo futuro: «Arrivare decimi e onorare altri due anni di contratto con la maglia del Cagliari. Andiamo avanti, dallo stadio provvisorio a quello definitivo. È presto per pensarci, ma mi piacerebbe chiudere la carriera nel mio paese con l’Universidad Catolica: squadra del cuore dei miei genitori e di mia nonna». Un domani che Isla immagina con Massimo Rastelli ancora in panchina nonostante la conferma non sia ancora arrivata: «Ha vinto la B, si è salvato con quattro turni d’anticipo: cos’altro si vuole da un tecnico debuttante che centra gli obiettivi? Con lui ho un rapporto ottimo. È la figura adatta a guidare il Cagliari, può fare solo meglio, mi aspetto prosegua».

CONDIVIDI
Articolo precedente
varSerie B, è il Verona la seconda promossa in A
Prossimo articolo
Sassuolo, la carica degli ex