L’ex Ielpo: «Cragno è il futuro del Cagliari»

ielpo
© foto www.cagliarinews24.com

L’ex rossoblù Mario Ielpo ha parlato dell’arrivo in Sardegna del brasiliano Gabriel e della crescita di Cragno, soffermandosi infine sul campionato del Cagliari

Mario Ielpo di portieri se ne intende. L’ex numero uno, che ha difeso la porta del Cagliari dal 1987 al ’93, ha commentato su GianlucaDiMarzio.com l’arrivo in Sardegna del brasiliano Gabriel. «Non ha un grandissimo curriculum in serie A, ma ha dimostrato nell’anno a Carpi di essere affidabile. Sotto certi punti di vista è un’incognita, vedremo come si comporterà in futuro, se le qualità di cui tutti parlano verranno fuori».
CRAGNO PORTIERE AFFIDABILE – Gabriel per il presente, tra qualche mese però il Cagliari riabbraccerà Alessio Cragno. «L’ho visto giocare nel Benevento e mi ha fatto un’ottima impressione. È cresciuto tanto rispetto il primo anno a Cagliari, dove ha incontrato difficoltà dovute anche alla difesa alta di Zeman. Dalla prossima stagione il Cagliari potrà contare su un ottimo portiere».
CAGLIARI, SERVE COMPATTEZZA – I rossoblù, neopromossi in Serie A, hanno un discreto vantaggio sul terzetto in coda alla classifica. L’ambiente però non sembra essere sereno. «La squadra va bene ma ci sono problemi esterni. Ho visto cose non belle, l’ambiente si è troppo surriscaldato: spero che si sia risolto tutto. Ci sono diversi giocatori di qualità, come Farias, Joao Pedro, Sau, loro sicuramente mi piacciono molto. Quello che manca invece è la solidità, la compattezza, ciò che non dovrebbe mancare a una squadra di media classifica. Quando poi si prendono brutte imbarcate come quelle prese dal Cagliari quest’anno si creano problemi psicologici che possono complicare la situazione».

Condividi
Articolo precedente
gabrielGabriel atterra a Cagliari: «Voglio aiutare il club»
Prossimo articolo
GabrielGabriel, il nuovo “Arcangelo” dei pali rossoblù