Enrico Albertosi su Cagliari-Fiorentina

© foto www.imagephotoagency.it

185 presenze con la Fiorentina, 177 con il Cagliari. Numeri spaventosi per il doppio ex Enrico Albertosi. Un nome che i tifosi dimenticheranno difficilmente. Con i gigliati due Coppe Italia (1960-61 e 1965-66) e la prima edizione della Coppa delle Coppe (1960-61). In Sardegna approda nel 1968, alla vigilia del secondo scudetto viola. Il tricolore con la maglia rossoblu arriva poco dopo, nel 1970, stabilendo il record del minor numero di reti subite in un campionato a 16 squadre, 11.
Queste le sue parole ai microfoni di “Radio Toscana” sulla sfida di sabato pomeriggio: “La partita di Cagliari potrebbe creare dei problemi alla Fiorentina, ma se la formazione di Montella giocherà come sa, ne uscirà vincitrice. Agazzi? Sta facendo una bellissima stagione, ha salvato i compagni più di una volta. Ibarbo? E’ dotato di buonissima tecnica e velocità, ma non mi sembra ancora adatto per un grande club. A differenza di Nainggolan e Sau. Viviano? L’ho allenato ai tempi degli Allievi, ha grandi qualità. C’è stata un po’ di alternanza con Neto, ma credo che riuscirà a tenere il posto fino a maggio“.

CONDIVIDI
Articolo precedente
Milan, Galliani su Allegri: “Anche a Cagliari…”
Prossimo articolo
L’ex viola Masitto: “La Fiorentina può mettere in difficoltà i rossoblu…”