Bisoli: “porte chiuse vantaggio per il Cagliari, è abituato”

© foto www.imagephotoagency.it

Sulla sfida fra Cagliari e Fiorentina si pronuncia anche Pierpaolo Bisoli, che ha vestito i colori rossoblù sia da giocatore (subendo uno dei due brutti infortuni della sua carriera proprio contro la Fiorentina, a seguito di un terribile scontro con Schwarz) che da allenatore. Il tecnico di Porretta Terme vanta anche trascorsi in viola, avendo ricoperto la figura di secondo allenatore quando la panchina era occupata da Dino Zoff.

Intervistato da Radio Toscana, Bisoli ha analizzato il match di sabato prossimo dando una personalissima interpretazione del silenzio che circonderà i giocatori, costretti ancora una volta ad esibirsi davanti a spalti deserti.

La Fiorentina sta facendo un campionato straordinario e Montella sta dimostrando di essere un grande allenatore” – ha detto Bisoli – “Per la Champions vedo Napoli e Milan favorite, credo che l’Europa League sia un obiettivo più che giusto. Il Cagliari come rosa non è inferiore a nessuno dopo le prime sei, ha un centrocampo importante, e in difesa ha uno dei giovani più forte della Serie A. Il Cagliari gioca libero di testa perché ha praticamente già raggiunto la salvezza. Quella di sabato sarà una partita aperta al bel gioco, e il fatto che si disputi a porte chiuse avvantaggia il Cagliari, che è abituato a giocare in simili condizioni. Sono rimasto molto sorpreso da Borja Valero, quando non c’è si sente molto: è un giocatore che per le caratteristiche che ha mi sarebbe piaciuto allenare. Sarà un’assenza importante ma la Fiorentina riuscirà a sopperirvi”.

CONDIVIDI
Articolo precedente
Si continua a parlare di Comi
Prossimo articolo
I precedenti di Cagliari e Fiorentina con l’arbitro Orsato